Letterina a uno zelante deputato

Gentile deputato Levi,

credo che in quanto primo firmatario della legge sulla disciplina del prezzo dei libri dovrebbe vergognarsi per aver introdotto un provvedimento corporativista e protezionista a tutto svantaggio dei consumatori, in particolare dei meno abbienti.

Ci si lamenta tanto dei politici parassiti e assenteisti, ma se senatori e deputati se ne andassero più spesso al mare, invece di combinare danni come questo, sarebbe già meglio.

Grazie e buone vacanze, spero che si aggreghi al pellegrinaggio in “terra santa” e che ci rimanga il più a lungo possibile.

Firma

Annunci

4 thoughts on “Letterina a uno zelante deputato

  1. fabristol ha detto:

    Ma gliela hai spedita veramente? 😀

    p.s.
    Procellaria, ci siamo incontrati spesso sul web e sul mio blog. Ma sbaglio o vivi anche tu in UK?

  2. procellaria ha detto:

    L’ho spedita veramente, ho usato il form che c’è nella pagina linkata. Magari l’invito a rimanere in Israele (a uno che si chiama Levi poi) era un po’ eccessivo e fuori luogo, comunque l’indignazione ci sta tutta. Anche perché poi hanno il coraggio di fare dichiarazioni come questa: “Il mondo del libro può tirare un sospiro di sollievo. Grazie alla nuova legge Levi sul prezzo del libro,da oggi gli editori, i librai, i lettori, gli autori, sono tutti più protetti e l’Italia sa che potrà continuare a contare su un’offerta culturale ricca, diversificata e plurale. Il merito maggiore di questo successo e di questa legge va all’on. Ricardo Franco Levi del Partito Democratico che l’ha voluta, l’ha firmata e ha contribuito a portare alla fine le Camere ad un voto unanime con un attento ascolto delle voci di tutti gli attori del mercato del libro e con un tenace lavoro parlamentare”. Dario Franceschini.

    Sì, ti leggo da parecchio, probabilmente ti ho scoperto attraverso Malvino. Non vivo in UK, sto facendo un dottorato in Italia. Quando avrò finito, un anno in UK me lo farei volentieri, anche se devo ancora lavorare parecchio con l’inglese.

  3. fabristol ha detto:

    “Magari l’invito a rimanere in Israele (a uno che si chiama Levi poi) era un po’ eccessivo e fuori luogo, comunque l’indignazione ci sta tutta.”

    E’ originario di Montevideo comunque.
    Un dottorato in cosa se posso chiedere? Il mio era in neuroscienze a Bristol. chissà perché pensavo che tu fossi in UK… 😀

  4. procellaria ha detto:

    E’ nato là perché la sua famiglia è emigrata dopo le leggi razziali.
    http://www.europeanvoice.com/article/imported/prodi-s-voice/38593.aspx

    Sto facendo un dottorato in chimica computazionale. Purtroppo non sono mai neppure stato in Britannia 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: